Ultima modifica: 18 dicembre 2017
> Senza categoria > CHARITY DINNER dello IOR, il Matteucci c’era!

CHARITY DINNER dello IOR, il Matteucci c’era!

Lunedì sera, 11 dicembre, si è tenuto presso Il Ristorante Eataly, in Piazza Saffi a Forlì, il primo Charity Dinner dell’Istituto Oncologico Romagnolo, a conclusione dell’iniziativa “Insieme per la Speranza”.

L’iniziativa di fund-raising è stata organizzata per supportare il Progetto MODA (Matrice Omologa Dermica Acellularizzata), con il quale i medici dell’equipe Chirurgia Senologica dell’ospedale Pierantoni-Morgagni, in collaborazione con l’IRST di Meldola, hanno messo a punto una sperimentazione sul tessuto umano, il derma, che, opportunamente trattato in laboratorio, si  rigenera, cresce e invecchia, proprio come la pelle dei pazienti.

Grazie all’impegno dei medici romagnoli si aprono nuovi orizzonti per le donne colpite da tumore e costrette alla mastectomia, poiché potranno giovarsi di una migliore ricostruzione del seno con risultati estetici più brillanti.

La sperimentazione, prima in Italia, ha ottenuto un prestigioso riconoscimento internazionale, il “Memorial Price 2017”, ed è stata pubblicata sulla rivista Journal American College of Surgeon.

Il Charity Dinner è stato un successo: ben 131 ospiti hanno risposto all’appello dello IOR che ha potuto, così, raccogliere oltre 6.000 euro.

Ebbene, parte del merito dell’iniziativa si deve agli studenti del Matteucci.

Il nostro Istituto ha avviato un rapporto di collaborazione con lo IOR che, in qualità di “Impresa madrina”, permette agli alunni di effettuare stage di fundraising, nell’ambito dell’alternanza scuola-lavoro.

In concreto, gli studenti della classe 5 A Rim hanno partecipato all’organizzazione dell’evento “Insieme per la Speranza”, gestendo una serie di attività, quali: coordinamento ed interazione con i responsabili fund-raising dello IOR; ricerca di sponsor e finanziatori tramite database e social; coinvolgimento ed invito degli stessi partners.

“Insieme per la Speranza” ha rappresentato per i nostri studenti una valida occasione di crescita umana e professionale, che li ha visti protagonisti di un’opera meritoria per la comunità forlivese.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: