Ultima modifica: 11 dicembre 2017
> Senza categoria > Progetto #IES-EUROPA E SPORT, il Matteucci vince e va al Parlamento Europeo

Progetto #IES-EUROPA E SPORT, il Matteucci vince e va al Parlamento Europeo

A volte bastano poche immagini per esprimere il senso di un’idea o di un sentire collettivo. Poche immagini che valgono più di mille parole.

E quante parole sono state dedicate, soprattutto nell’ultimo decennio, così segnato da crisi politiche ed economiche, alla ricerca dei valori che fondano la nostra appartenenza alla “casa europea” e dei traguardi verso i quali i popoli d’Europa sono chiamati ad impegnarsi.

Alcuni nostri alunni, posti difronte a queste domande, hanno espresso il loro  pensiero in immagini capaci di coniugare i principi proclamati dai Trattati europei (TUE e TFUE) con i valori e le emozioni trasmesse dallo sport.

Il sacrificio di un ciclista che avanza con una pedalata lenta, ma forte e regolare; la solidarietà del calciatore che corre verso il compagno di squadra che ha appena mancato il rigore; la lealtà di due schermidori, un ragazzo ed una ragazza, che gareggiano ad armi pari; la determinazione di una pattinatrice che sfida se stessa, provando e riprovando il suo numero, fino a raggiungere la perfezione; il rispetto per la natura che suscita l’andatura elegante ed elastica di un cavallo, condotto al trotto da una ragazza che pratica l’equitazione.

C’è tutto questo e molto altro nel bel video realizzato dai ragazzi della 4^ A SIA per il Progetto #IES – Io, l’Europa e lo Sport.

Il D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014, prevede l'accettazione dei cookies da parte degli utenti, il contenuto qui oscurato genera cookies terze parti, pertanto senza l'accettazione degli stessi non può essere visualizzato.

Abilitare i cookie cliccando su - Si accetto - in basso a destra per sbloccarlo

Il cortometraggio dei nostri studenti è stato molto apprezzato, tanto da essere  selezionato come vincitore dalla giuria composta da eurodeputati, da rappresentanti degli Europe Direct dell’Emilia Romagna e dell’Ufficio d’Informazione del Parlamento europeo in Italia.

La giuria ha selezionato il video classe 4^ A SIA valutandone, in particolare, la creatività, l’innovazione, il valore europeo e l’emozione trasmessa.

Il progetto didattico si colloca nell’ambito delle iniziative organizzate per celebrare il titolo, aggiudicatosi da Forlì, di Città Europea dello Sport 2018.

Si tratta di un prestigioso riconoscimento che ogni anno Aces Europe, una ONG sostenuta dalle Istituzioni della U.E., attribuisce a quelle città europee che, candidate su base volontaria, dimostrino di possedere una tradizione sportiva e un’efficiente organizzazione in merito a impianti ed eventi sportivi.

Quest’anno, per ciò che concerne le città/municipi/comunità candidate italiane, il riconoscimento oltre che a Forlì è andato a Corbetta (area metropolitana di Milano), Bassano del Grappa (VI), Sanremo (IM), Andora (SV), Unione alta Val Tanaro, Foligno (PG), Airola (BN) e Montalbano Elicona (ME).

Il Progetto #IES-Io, l’Europa e lo sport, proposto alle scuole secondarie delle Città Europee dello Sport, metteva in palio una visita al Parlamento europeo e invitava gli studenti a cimentarsi nella realizzazione di un video capace di raccontare i valori dello sport e dell’Europa, inserendoli nei propri contesti personali e didattici.

La 4^ A SIA dunque, in quanto classe vincitrice, si recherà entro gennaio 2018 al Parlamento europeo, presso la sede di Strasburgo, e parteciperà, nell’ambito del programma “Euroscola”, alla simulazione di una seduta plenaria, insieme a studenti provenienti dai vari paesi dell’Unione.

Il Parlamento europeo, oltre ad ospitare le classi vincitrici, ha concesso un rimborso spese per un determinato numero di alunni e docenti accompagnatori.

Siamo convinti che l’esperienza si rivelerà altamente formativa, sia per gli studenti che per i docenti, Marina Padovani e Mauro Giannetti, che, dopo aver supportato gli alunni nella realizzazione del video, li accompagneranno in questo viaggio nel cuore dell’Europa.




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: