Ultima modifica: 27 marzo 2017
> Senza categoria > Una vita da social

Una vita da social

Sensibilizzazione e prevenzione dei pericoli connessi all'utilizzo di internet.

Il Truck allestito con tecnologie informatiche di ultima generazione dalla Polizia postale di Forlì e  parcheggiato  in piazza A. Saffi  ha accolto gli alunni delle classi 1 e 2 E amministrazione -finanza-marketing, accompagnati dalle docenti Antonietta Paolillo e Laura Lazzari .

L'obiettivo perseguito in questa importante iniziativa è la sensibilizzazione dei giovani e la  prevenzione dei pericoli connessi all'utilizzo di internet . Il progetto è stato ideato per gli alunni frequentanti le scuole secondarie di primo e secondo grado  al fine di renderli consapevoli delle insidie presenti in “rete”. La cronaca -anche locale- e l'esperienza quotidiana  impongono una seria riflessione sulla necessità di fornire agli utenti dei servizi del web, delle piattaforme social, strumenti per decodificare i pericoli presenti in aree virtuali di contatto e collegamento con una molteplicità indiscriminata di persone. La formazione di una consapevolezza e coscienza critica sulle  responsabilità connesse all'uso degli strumenti informatici e delle piattaforme virtuali deve essere un obiettivo primario della formazione del  cittadino perseguita dalla scuola italiana. Gli alunni hanno così potuto visitare il truck fornito di ogni più moderno strumento informatico e colloquiare con gli agenti della polizia postale di Forlì, che hanno messo a disposizione dei ragazzi la loro esperienza, creando così con loro un contatto prezioso. Questa iniziativa si inserisce nel più ampio progetto di educazione alla legalità e cultura di cittadinanza svolto nel corrente anno scolastico nel nostro Istituto. Ogni nuova grande innovazione è fonte di criticità, dubbi e cautele, ma è anche portatrice di immensi benefici : è innegabile che con la diffusione di internet si sia diffusa una nuova dimensione culturale e si siano affermati nuovi strumenti di acquisizione di informazioni e conoscenze . E' per tutto ciò che, oggi, si colora  di una nuova luce quanto affermava Socrate nel Fedro di Platone  dicendo che la scrittura fosse una minaccia per la cultura perchè a un libro non si possono fare domande.

Lascia un commento

 




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: